Simone Moro sfida il Lhotse

Milano, 27 marzo 2006 – Simone Moro, alpinista italiano del team internazionale The North Face, si prepara a partire, in solitaria, per una nuova e impegnativa avventura ”verticale” all’insegna della sfida oltre ogni limite: scalare in solitaria gli 8516 metri della vetta del Lhotse, la quarta montagna più alta della terra.

La scelta di intraprendere questa ambiziosa impresa, già tentata da Simone per tre volte nella sua carriera, è legata al desiderio di celebrare e ricordare il 50° anniversario della prima scalata del Lhotse che proprio nel 1956 fu meta di una spedizione di alpinisti svizzeri.

A differenza delle precedenti imprese, Simone Moro cercherà di individuare un eventuale itinerario alternativo e inviolato che, dopo 50 anni, possa rappresentare la seconda via di scalata alla cima lungo il versante occidentale. La scelta della via potrà variare solo in caso di abbondanti nevicate o di palesi pericoli oggettivi per evitare di esporsi troppo in luoghi soggetti a valanghe.

Simone Moro partirà il 29 Marzo 2006 da Bergamo per Kathmandu, capitale del Nepal, da dove raggiungerà il campo base dell’Everest, che è lo stesso del Lhotse, a 5300 metri. Dopo un volo di circa un’ora a bordo di un piccolo aereo, atterrerà nel villaggio di Lukla a 2700 metri, all’inizio della valle del Khumbu. Considerando la necessità di acclimatamento, il tentativo vero e proprio di raggiungere la cima del Lhotse avverrà tra il 15 e 25 di maggio.

Durante la spedizione, Simone sarà completamente equipaggiato con abbigliamento e attrezzature tecniche The North Face che gli garantiranno comfort e protezione ottimali per ottenere le migliori performances anche nelle condizioni più difficili oltre gli 8000 metri.

Per ulteriori informazioni, sarà possibile tutti i giorni conoscere i progressi sulla montagna e vedere le immagini direttamente sul sito www.simonemoro.com.