Salewa Rock Award 2011: il vincitore è Adam Ondra

La prima volta che conquistò il SALEWA Rock Award risale al 2008, e Adam Ondra aveva solo quindici anni, ma già impressionava l’ambiente dell’arrampicata per la facilità e la naturalezza con la quale affrontava le salite. Lo scorso anno il giovane climber ceco ha sbaragliato la concorrenza con il secondo premio in carriera al Rock Legends di Arco, e questa sera Adam Ondra riconferma la leadership internazionale con il terzo SALEWA Rock Award.

Al termine di una emozionante serata di gare nella piazza centrale di Arco di Trento, è andato in scena l’evento collaterale che da sei anni arricchisce il Rock Master, ovvero Arco Rock Legends, e quest’anno cade nel vivo degli ISFC Climbing World Championship. Un’occasione “mondiale” per assegnare quelli che da tutti vengono ormai riconosciuti come gli Oscar dell’arrampicata, e tra questi il SALEWA Rock Award, il premio assegnato al climber su roccia che nell’ultimo anno ha maggiormente impressionato.

Come detto, ad aggiudicarsi la sesta edizione del premio è stato Adam Ondra, che la giuria internazionale composta dalle redazioni di 26 riviste specializzate tra le più importanti del mondo ha giudicato il migliore della stagione. Nella motivazione c’è tutta l’essenza del giovane atleta ceco: “Per il suo alzare continuamente il livello dell’arrampicata ispirando così i climber di tutto il mondo”.

Con questa scelta i giurati hanno valutato nel proprio giudizio come Ondra abbia saputo influenzare lo stile dell’arrampicata sportiva. A consegnare il premio Ruth Oberrauch, marketing manager di SALEWA Italia: “La scelta di titolare il premio destinato al miglior climber su roccia della stagione ci premia di anno in anno – commenta Ruth Oberrauch – perché tra le nomination troviamo la elite di questa fantastica community che consideriamo vicina all’anima della nostra azienda”.

L’elenco delle nomination da cui è emerso Adam Ondra è stato davvero stellare con la giovane fuoriclasse statunitense Sasha DiGiulian e il connazionale Chris Sharma che, dopo la vittoria del 2009, era alla quarta nomination in 6 anni. A questi si aggiungono il novarese Gabriele Moroni e il francese Enzo Oddo.