Salewa: fare team fuori dall’azienda, la cronaca del viaggio in Albania

Albania?! – quando è stata annunciata la destinazione del viaggio aziendale del 2013 alcuni colleghi hanno reagito increduli. È tuttavia risaputo che SALEWA evita le mete usuali e sceglie per i propri viaggi destinazioni esotiche e un po’ avventurose. La promessa di passare cinque giorni in una natura tanto intatta da essere quasi paradisiaca, con la possibilità di scegliere tra sport, cultura e divertimenti, ha infine superato le aspettative e la gioia dei colleghi. L’Albania è un paese della costa europea ancora in gran parte sconosciuto, distante solo 70 km di mare dall’Italia, tra Grecia, Macedonia, Montenegro e Serbia. L’azienda altoatesina specialista di sport alpini ha trovato interessante questo territorio proprio perché incontaminato, luogo ideale per un incontro culturale e un viaggio a contatto con la natura. Poiché sono state proposte due diverse date alternative, ben 187 colleghi hanno potuto partecipare. Per la filosofia di SALEWA era importante coinvolgere più persone possibili, la persona è al centro dell‘interesse e ogni collaboratore rappresenta un contributo prezioso al successo dell’azienda.

Il viaggio per raggiungere la costa occidentale della penisola balcanica inizia con una lunga tratta in bus, conclusa con una traversata sul traghetto alla volta della Grecia. Dalla città ellenica di Gomenizza si giunge poi in Albania, dove i viaggiatori trovano ad attenderli la prima meraviglia: la risorgiva “Syri i Kaltër” (occhio blu) che rivela sin dall’inizio del viaggio quali tesori custodisce il territorio albanese. Si prosegue quindi in direzione Jala, dove si trova il campeggio, obiettivo del viaggio.

Montate le tende tutti si riuniscono per una piacevole serata intorno al fuoco. Per i giorni seguenti è previsto un programma molto movimentato. Si inizia con la scoperta del territorio, che ha riservato sorprese per tutti. Gli sportivi non sono rimasti delusi: sulle ripide montagne si trovano ancora pareti che quasi nessuno ha mai scalato, accanto a baie deserte con spiagge da sogno e un mare di colore turchese. I colleghi di SALEWA hanno potuto vivere appieno l’idillio della regione con escursioni attraverso romanticissime gole, uliveti e paesini pittoreschi.
Più avventurosi sono stati i giri in gommone e canoa, emozionanti e divertenti.
Le serate sono trascorse all’insegna del canto, del ballo e del divertimento fino a notte inoltrata. «L’aspetto più bello del viaggio è stato che ci siamo divertiti davvero tutti insieme, dal manager al magazziniere, senza gerarchia o timore del contatto» così Elisabeth ricorda entusiasta il viaggio. Un’altra collega sta pensando addirittura di trascorrere in Albania le sue prossime vacanze «è stato semplicemente fantastico, così incontaminato e con così tanto da scoprire. Non certo un posto per gli amanti del lusso sterile».

I colleghi di SALEWA hanno vissuto una vacanza avventurosa, movimentata e ricca di divertimento, che ha soprattutto rafforzato il loro senso di appartenenza. Adesso non vedono l’ora di sapere dove li condurrà il prossimo viaggio, che SALEWA organizza ogni cinque anni, staccare dal lavoro per cinque giorni, alla scoperta di una nuova destinazione.

Per maggiori informazioni: www.salewa.com