Petzl Legend Tour Italia: la musica verticale di Sperlonga

La seconda puntata del Petzl Legend Tour Italia fa tappa a Sperlonga. Qui negli anni Ottanta è stata scritta la storia dell'arrampicata sportiva del centro Italia.

La seconda puntata del Petzl Legend Tour Italia fa tappa a Sperlonga. Qui negli anni Ottanta è stata scritta la storia dell’arrampicata sportiva del centro Italia.

“Avevamo appena salito con un resting la bellissima placca di Flippaut, alzai lo sguardo verso l’orizzonte del mare cercando le isole Pontine. Le trovai adagiate lievi sul filo che separa l’azzurro del cielo e quello del mondo e pensai che la storia di quel luogo era ancora tutta da scrivere” (Andrea Di Bari, Il fuoco dell’anima)

Il Petzl Legend Tour Italia continua

É iniziata tra le pagine di un libro, sull’onda emotiva di queste parole, la seconda tappa del Petzl Legend Tour Italia. Leggendo “Il fuoco dell’anima” di Andrea di Bari siamo arrivati a Sperlonga dove è nata l’arrampicata sportiva nel centro Italia. Abbiamo seguito il fil rouge dell’impulso visionario di Patrick Berhault, abbiamo riannodato i fili di una storia che dal mar Ligure è arrivata fino alle pareti che si affacciano sul mar Tirreno. Stefano Finocchi, Andrea Di Bari, Bruno Vitale, Alessandro “Jolly” Lamberti, abbiamo ricostruito, attraverso i loro racconti, il brillare dei primi spit sul Monte Vannellamare, qui nacquero vie di riferimento come Flippaut, Kajagoogoo, Polvere di Stelle e sul Monte Moneta, qui si sfidarono i prìncipi romani degli strapiombi.

La ricerca del grado
Storie di amicizia e rivalità, storie di una grande passione, quella per l’alpinismo, che si è poi trasformata per molti suoi protagonisti nella spasmodica ricerca di una nuova vetta, il grado.

Il racconto di come l’arrampicata sportiva abbia messo radici sul calcare di Sperlonga non può prescindere dal clima che si respirava negli anni Ottanta a Roma e dai viaggi dei suoi protagonisti lungo la via Appia, viaggi scanditi da una colonna sonora che è diventata parte integrante della storia verticale romana.

La riscoperta di un settore abbandonato: Il Tempio
Questo secondo episodio è stato un viaggio di scoperta e riscoperta, quella di un settore di Sperlonga abbandonato da decenni, Il Tempio. Severino “Seve” Scassa, anche lui un pezzo di storia dell’arrampicata sportiva, si è unito al team Petzl e ha lasciato un segno del suo passaggio richiodando con materiale inox quattro itinerari storici del settore. Federica Mingolla è stata la prima a toccare la roccia del Tempio dopo trent’anni e a ripetere una linea storica come Sacrilegio 8a.

Federica Mingolla su Sacrilegio 8a, Il Tempio, Sperlonga Fotografia di Lorenzo Morandini

Federica Mingolla su Sacrilegio 8a, Il Tempio, Sperlonga
Fotografia di Lorenzo Morandini

Ci vediamo da Guido
Simbolo di questo viaggio resta per noi la Parete del Chiromante, dedicata a Guido, gestore dell’omonimo ristoro che ancora oggi dopo più di trent’anni è il punto di ritrovo dei climber romani.

“Al tramonto finivamo sempre in un grande locale che si trova sotto le pareti. Sull’insegna c’era scritto Ristoro da Guido, Il Chiromante. Diventammo amici. Guido sosteneva di saper prevedere il sesso di un nascituro solo osservando la mano e gli occhi della futura madre. Noi non lo ascoltavamo, ma pensavamo alle pareti, alle vie, al presente: i chiodi e le corde nel vento di scirocco, il tramonto sul mare, le onde che incessantemente cantavano per noi. Era il momento di chiamare le cose con il loro nome e la grande parete divenne La Parete del Chiromante”. (Andrea Di Bari, Il fuoco dell’anima)

Il futuro di Sperlonga nelle mani di chi la ama
Per tanti anni Sperlonga è stata quasi dimenticata, eppure c’è chi non l’ha mai abbandonata. Bruno Vitale, insieme ai suoi compagni di scalata, ha continuato ad essere il custode di queste pareti. Oggi ad affiancarlo c’è anche un gruppo di giovani e appassionati arrampicatori, forse un po’ romantici, di certo innamorati della magia che questo luogo continua ad esercitare, grazie a loro la storia di Sperlonga potrà arricchirsi di nuovi capitoli.

Wafaa Amer in arrampicata a Sperlonga © Lorenzo Morandini

Wafaa Amer in arrampicata a Sperlonga © Lorenzo Morandini

Il progetto si è sviluppato anche grazie a La Sportiva®, Jeep®, Vibram® e Case Vacanza Sperlonga. Petzl ringrazia per il supporto e la collaborazione.

Tutte le riprese sono state fatte nel mese di Febbraio 2021 in ottemperanza alle disposizioni governative italiane.

Articolo di Laura Giunta per Petzl Distribution.

Link: petzl.it

Severino Scassa impegnato a chiodare a Sperlonga © Grandi gesti asd

Severino Scassa impegnato a chiodare a Sperlonga © Grandi gesti asd

Bruno Vitale e Severino Scassa durante la consegna del materiale rimosso dalla richiodatura a Sperlonga Fotografia di Laura Giunta

Bruno Vitale e Severino Scassa durante la consegna del materiale rimosso dalla richiodatura a Sperlonga
Fotografia di Laura Giunta

Wafaa Amer in azione Fotografia di Klaus dell'Orto

Wafaa Amer in azione
Fotografia di Klaus dell’Orto

Il team del Petzl Legend Tour Italia
 a Sperlonga © Petzl Distribution

Il team del Petzl Legend Tour Italia
 a Sperlonga © Petzl Distribution

Bruno Vitale, Laura Giunta e il team del Petzl Legend Tour Italia
 a Sperlonga © Petzl Distribution

Bruno Vitale, Laura Giunta e il team del Petzl Legend Tour Italia
 a Sperlonga © Petzl Distribution