Alpin Cup 2007: si ricomincia!

I precursori
 
L’arrampicata su ghiaccio come sport agonistico nasce più di trent’anni fa nella ex Unione Sovietica, ove lo stesso alpinismo veniva inserito all’interno delle federazioni sportive. I russi furono i primi a tracciare itinerari di alta difficoltà su strutture di ghiaccio appositamente create, i primi ad avere atleti, tracciatori e giudici appositamente formati.
 
ICE PASSION e il Dry Tooling
 
Il Comitato ICE PASSION nasce nell’autunno 2004 per dare spazio ad una disciplina emergente quale il dry tooling, l’arrampicata sportiva con gli attrezzi da ghiaccio. Tale pratica, derivata direttamente dall’alpinismo classico su vie di misto con difficoltà estreme, viene svolta su strutture sia naturali sia artificiali di ghiaccio e roccia di modesta altezza. Così facendo il dry tooling diviene uno sport aperto a tutti, sicuro per gli atleti e di grande spettacolarità per il pubblico.
 
Nel dicembre ’04 sulla parete naturale Ever Dry di Arco si incontrano al raduno organizzato da ICE PASSION oltre 150 tra alpinisti, atleti e curiosi per provare le varie vie attrezzate, scambiarsi opinioni, consigli e testare i materiali. A partire dal gennaio successivo ha il via la prima Alpin Cup con quattro tappe. Ad ogni evento hanno partecipato più di 50 atleti che si sono dati battaglia sulle vie di selezione e portando i migliori a contendersi la vittoria di tappa di fronte alle centinaia di spettatori presenti.
 
I media cominciano ad accorgersi di quello che è più di un movimento: cronaca sportiva (Il Gazzettino, L’Alto Adige, Il Mattino, Dolomiten, Zett), la stampa di settore (Pareti, Alp), radio e televisione (Rai 3, Sky, TV3, Radio Tirol), media informatici italiani ed esteri (planetfear.com, climbing.com, sportclimbing.de, K2climb.net, rockandice.ru, mountain.ru e su tutti Planet Mountain, il più cliccato sito internet dedicato alla montagna e ai suoi sport, dedica alle gare una sua intera sezione riportandone foto e resoconti.
 
L’alto livello raggiunto dai nostri atleti è stato confermato dallo splendido secondo posto di Herbert Klammer e dal quinto di Bubu Bole alla kermesse mondiale della Valle di Daone.
 
La scorsa stagione
Ice Passion come società sportiva entra a far parte della F.A.S.I., la federazione italiana di arrampicata riconosciuta dal CONI e, in virtù dell’esperienza maturata dallo staff che cura l’esecuzione di ogni evento, diviene l’organizzatrice della prima Coppa Italia di Arrampicata su Ghiaccio. Le tappe salgono da quattro a cinque, il numero di atleti raddoppia e il loro livello cresce ancora. L’inizio è a Campitello di Fassa, dove, di fronte a più mille persone in centro del paese Anna Torretta e Mauro Bubu Bole si aggiudicano la tappa. Di questo evento Sky Tv ne ripropone la cronaca nella trasmissione “Icarus”.
 
Il week end successivo oltre ottanta atleti si sfidano in Valsugana a Caldonazzo su una struttura artificiale meticolosamente preparata dai volontari del Soccorso Alpino locale. La carovana del ghiaccio si sposta poi in Alto Adige a Moguelfo prima e poi a Rabenstein per la kermesse finale, dove Barbara Zwerger e Bubu Bole si aggiudicano il trofeo finale.
 
E quando non c’è il ghiaccio?
 
Ice Passion si diverte anche d’estate con il dry tooling, a Marghera e Forlì con le prime due tappe del Power Dry – Coppa Italia
 
La stagione 2007
… inizia nel 2006, con un raduno di dry tooling su parete naturale a Ferrara di Monte Baldo domenica 4 dicembre, ospiti delle guide di X-Mountain…
 
La FASI delega ad Ice Passion l’organizzazione della nuova Coppa Italia di arrampicata su ghiaccio. “E’ l’unica specialità con cui possiamo arrivare ai cerchi olimpici” – Ariano Amici, Presidente FASI.
 
Calendario
 
– 03/12/2006 FERRARA DI MONTE BALDO (Vr), Parete naturale attrezzata per il Dry Tooling: RADUNO INIZIO STAGIONE 
Il raduno si svolgerà su parete naturale di roccia appositamente attrezzata per il dry-tooling con circa 15 vie di tutte le difficoltà, come sempre con un occhio di riguardo per i neofiti che vorranno provare la specialità.
 
– 06-07/01/2007 CAMPITELLO DI FASSA (Tn) PRIMA PROVA DEL CAMPIONATO ITALIANO ALPIN CUP, (Dry tooling su struttura artificiale).
Competizione maschile e femminile su struttura di arrampicata artificiale debitamente attrezzata per il dry tooling e ghiaccio; come sempre difficoltà per tutti i gusti e divertimento assicurato nel contesto spettacolare della Val di Fassa.
 
– 13-14/01/2007 CALDONAZZO VALSUGANA (Tn) SECONDA PROVA 
Sulla splendida torre di ghiaccio in località Lochere, ospiti degli splendidi ragazzi della Valsugana prova di difficoltà maschile e femminile, sabato notte eliminatorie e domenica semifinali e finali.
 
– 27-28/01/2007 RABENSTEIN (Bz) TERZA PROVA
 Sulla splendida torre della Val Passiria prova di difficoltà maschile e femminile, sabato eliminatorie e domenica semifinali e finali.
 
– 04/02/2007 MONGUELFO(Bz) GARA OPEN (non valida per la classifica di coppa)
Meeting di arrampicata su ghiaccio con gara open, prove materiali e corsi per tracciatori e giudici.
 
– 17-18/02/2007 LANZADA (So) QUARTA PROVA
L’arrampicata su ghiaccio ritorna nella Val Malenco per due giorni di divertimento sulle vie tracciate sulle cascate. Sabato prova di difficoltà maschile e femminile ed eliminatorie, sabato notte prova di velocità open e domenica semifinali e finali.
 
– 24-25/02/2007 COGNE (Ao) FINALE DEL CAMPIONATO ITALIANO
 Cogne, culla dell’arrampicata su ghiaccio e già famosa per le sue stupende cascate ghiacciate che ogni anno attraggono decine di arrampicatori, appare prepotentemente in calendario organizzando la finale di campionato su una struttura artificiale preparata per l’evento