Piolet d’Or alla carriera per Krzysztof Wielicki

Piolet d’Or alla carriera per l'alpinista polacco Krzysztof Wielicki, da anni amico di Ferrino per le sue spedizioni in Himalaya.

Piolet d’Or alla carriera per l’alpinista polacco Krzysztof Wielicki, da anni amico di Ferrino per le sue spedizioni in Himalaya.

Il Piolet d’Or è un’onorificenza molto ambita, l’Oscar del mondo alpinismo. Il riconoscimento alla carriera quest’anno è stato assegnato all’alpinista polacco Krzysztof Wielicki che, oltre ad essere stato uno dei primi a conquistare tutti i 14 Ottomila, è stato anche il primo a salire in invernale Everest, Kangchenjunga e Lhotse. In molti lo ricordiamo per le sue imprese che negli anni 80 sono passate alla storia tra solitarie, prime salite e numerose avventure vissute insieme ai connazionali polacchi che con lui hanno fatto la storia dell’alpinismo d’alta quota.

“Questo premio non è solo per me ma per tutti gli alpinisti polacchi della mia generazione protagonisti dell’età d’oro dell’alpinismo Himalayano. Sono stato fortunato perché ho arrampicato per 50 anni e sono ancora vivo, contro ogni previsione. Certamente sono molto onorato di far parte del gruppo di alpinisti leggendari del calibro di Kurt Diemberger, Reinhold Messner, Walter Bonatti, Chris Bonington, Jess Roskelley e tanti altri”.

Dal 19 al 22 Settembre in Polonia si è tenuto il Ladek Mountain Festival dove il mondo dell’alpinismo si è riunito per la cerimonia di consegna del Piolet D’Or. Wielicki, come grandi alpinisti del calibro di Bonatti e Messner, è stato un ispiratore per le generazioni successive e le sue gesta hanno guidato generazioni di climber di tutto il mondo.

Krzysztof Wielicki

Wielicki è sempre stato molto attivo: l’abbiamo seguito nell’inverno 2017/18 quando era a capo della spedizione polacca cha ha tentato la prima invernale del K2. Il team era equipaggiato con tende, sacchi a pelo e zaini della collezione Ferrino High Lab.

“Ho usato per la prima volta le tende Ferrino nel lontano inverno del 1990/91 durante il nostro tentativo alla scalata del Makalu (8.486 m). Durante l’ultimo tentativo invernale sul K2 nel 2017/18 il nostro team era dotato di tende Ferrino che si sono rivelate ottime per qualità e leggerezza. Per questo abbiamo scelto tende Ferrino sia 4 stagioni che della linea d’alta quota Ferrino High Lab per il nostro prossimo programma invernale himalayano”.

Piolet d’Or alla carriera per l'alpinista polacco Krzysztof Wielicki, da anni amico di Ferrino per le sue spedizioni in Himalaya.

Piolet d’Or alla carriera per l’alpinista polacco Krzysztof Wielicki, da anni amico di Ferrino per le sue spedizioni in Himalaya.

La collaborazione è rinnovata, Krzysztof e il suo team continuano tuttora ad utilizzare le tende d’alta quota della collezione Ferrino High Lab. In quella che possiamo definire come “età d’oro dell’alpinismo”, oltre a Messner anche Wielicki e il suo team già utilizzavano prodotti Ferrino.

“Faccio parte di un progetto di preparazione a una spedizione invernale sul K2 per il 2020/2021. Nel frattempo stiamo organizzando 2 o 3 spedizioni per trovare nuovi giovani climber per affrontare questa difficile impresa. Abbiamo in programma di organizzare una spedizione per questo inverno nella regione dell’Hunza sul gruppo del Karakorum per scalare alcune cime oltre i 7.000 metri, per allenare il giovane team alla scalata invernale in alta quota. Il prossimo anno spediremo un gruppo di alpinisti sul Broad Peak e sul K2 per formare il team al lavoro di gruppo”.

Ecco quali tende Ferrino utilizza oggi il Team Polacco di cui fa parte Krzysztof Wielicki:

Info: www.ferrino.it