Ferrino partner La Grave – La Meije e gli Himalaya

Freddo, neve in abbondanza, il calore degli incontri, la convivialità… Ecco creato lo stile della 3° edizione « da La Meije all’Himalaya » di gennaio 2005 a La Grave e Villar d’Arène. Questo nuovo evento ha pienamente soddisfatto la sua specifica vocazione: diventare uno degli appuntamenti mondiali degli appassionati di spedizioni, e anche del grande pubblico che ha potuto in tal modo avvicinarsi ad una « cerchia » considerata inaccessibile. L’originalità della rassegna Incontri Spedizioni & Himalaya risiede fra l’altro nella coesistenza di un polo sportivo e culturale, e ciò a difesa dell’idea che la « spedizione » non è solo un’impresa, ma anche un modo di scoprire i paesi che si attraversano e di entrare in contatto con la popolazione e la cultura.
Il concetto di « incontri» propone altresì un approccio diverso da quello di una mostra o di un festival: infatti ogni polo, ogni animazione è organizzata in modo da privilegiare i piccoli gruppi e proporre anche il massimo calore e convivialità. Gli spazi d’incontro sono quindi onnipresenti e sono stati piacevolmente denominati « caffè dell’Himalaya », « incontri intorno al focolare»…

Il Chomo Lonzo è un favoloso 7000 che fa parte della catena dei Makalus. La scalata del lato sud estremamente impegnativa, intrapresa da una squadra della Federazione Francese della Montagna e della Scalata che comprende i migliori alpinisti francesi, segna il grande ritorno delle spedizioni nazionali. Gli Incontri Spedizioni hanno partecipato alla preparazione, e così avremo il piacere di festeggiare il ritorno di questi brillanti alpinisti, con la vittoria in tasca! La scalata segna anche l’avvento, da alcuni anni, di spedizioni leggere e molto impegnative, incluso sulle alte vette, fatto questo che la rassegna Incontri non poteva ignorare. Queste spedizioni in stile alpino rappresenteranno così il filo conduttore dell’edizione 2006. I principali protagonisti saranno naturalmente presenti: l’équipe della spedizione Chomo Lonzo ben inteso, ma anche Marko Prezelj o ancora la legenda vivente Doug Scott che ci onorerà della sua presenza.

Accanto a questi alpinisti di talento, altre spedizioni vengono organizzate con obiettivi più ampi della cima o dell’alpinismo in quanto tale: sci, base-jump, parapendio, le pratiche sono varie ma tutte altrettanto impegnative. Così la serata del venerdì, intitolata infatti « sport estremi nell’Himalaya » darà spazio a questi nuovi protagonisti di spedizioni: saranno presenti Jean-Noël Urban e la sua 1a con gli sci dal Shishapangma, Sam Beaugey, Erich Beaud, e i base jumper della Torre di Trango in Pakistan.

Ogni anno un numero crescente di spedizioni sono organizzate nel mondo sotto forma individuale o commerciale. Gli Incontri Spedizioni non potevano perciò che crescere d’importanza, in parte per accoglierle meglio, d’altra parte per aprirsi ad un pubblico più ampio. Se La Grave rimane la culla di tale evento per via della sua immagine di « alta montagna», da due anni gli Incontri si avvicinano anche maggiormente al pubblico: con una previsione di incontri il giovedì sera à Grenoble che continueranno a La Grave dal venerdì. Vale a dire come iniziare a sognare le alte vette vicino a casa, poi avvicinarvisi ancora di più il fine settimana…

E poiché non si cambia una formula vincente, gli ingredienti fondamentali che hanno caratterizzato e contribuito al successo delle due prime edizioni saranno naturalmente conservati: campo base, saloni del materiale e delle spedizioni in partenza, mostre, ritorni di spedizioni, caffè dell’Himalaya, libreria, workshop pratici e naturalmente grandi serate, sci, cascata su ghiaccio e festa non mancheranno.

Namastè !

Per tutte le informazioni visitate: www.lagrave-lameije.com