Alex Txikon pronto a tentare la vetta del Manaslu in inverno

Alex Txikon sul Manaslu con Ferrino

Alex Txikon sul Manaslu con Ferrino

Entra nel vivo la spedizione invernale di Alex Txikon, Iñaki Alvarez e Simone Moro al Manaslu. Gli alpinisti sono pronti a tentare la vetta della montagna. Dopo settimane di duro lavoro su e giù dalla via normale all’ottavo Ottomila i tre stanno per lanciare l’attacco decisivo.

Dopo aver raggiunto il campo base verso la metà di gennaio 2021 Alex Txikon, Iñaki Alvarez e Simone Moro sono finalmente pronti a tentare la vetta del Manaslu (8.163 m s.l.m.). Sono state settimane di duro lavoro quelle che hanno impegnato gli alpinisti lungo la via normale sulla parete nord-est. Partiti in modo spedito con l’allestimento di campo 1, sono stati subito fermati da un enorme crepaccio insuperabile. Per proseguire verso l’alto gli scalatori hanno dovuto studiare un nuovo itinerario: una lunga e tecnica deviazione verso destra che gli ha permesso di arrivare al secondo campo e montarlo. “Dopo aver trasportato i materiali abbiamo attrezzato campo 2” racconta Txikon. “Poi abbiamo continuato verso l’alto, fino a 6.650 metri, poco sotto il campo 3. La via che stiamo seguendo è unica, bellissima e molto tecnica. Abbiamo dovuto lavorare duramente con piccozza e ramponi per salire”.

La via è bella, la squadra è motivata e dopo questi giorni di riposo ha voglia di spingersi verso l’alto per provare a raggiungere gli 8.163 metri del Manaslu. Tutta Ferrino segue con entusiasmo l’ascensione e aspetta di poterli riabbracciare al campo base.

Sia al campo base che sulla montagna Alex Txikon e la sua squadra sono supportati da attrezzature della linea Ferrino High Lab. Tende Colle Sud e Campo Base formano il campo base mentre per i campi alti gli alpinisti potranno contare sulle tende Snowbound, Maverick e Pilier utilizzando per riscaldarsi nel freddo inverno ad altissima quota i sacchi a pelo HL 1200 RDS Revolution.
Tra le tende della linea High Lab che accoglieranno gli alpinisti durante la loro scalata verso la vetta spicca la nuova Pilier. Si tratta di un must di Ferrino che è stato aggiornato per alcuni dettagli ed è appena uscita sul mercato. Questa tenda, testata da Alex anche nelle sue precedenti spedizioni, è dotata di un sistema di paleria esterna che permette un montaggio rapido. In caso di avverse condizioni meteo la camera interna non si bagna e si annulla il rischio di perdere alcuni componenti.

Alex Txikon sul Manaslu con Ferrino

Alex Txikon sul Manaslu con Ferrino

Alex Txikon

Alpinista
Data di nascita: 12/12/1981
Nazionalità: Spagnola

Alex Txikon è nato a Lemona (Paesi Baschi) nel 1981, è il più giovane di 13 fratelli. Fu uno dei suoi fratelli che lo introdusse all’alpinismo non appena riuscì a camminare: a soli tre anni, Alex scalò il Gorbea nei Paesi Baschi. Analogamente, aveva solo 21 anni quando raggiunse la vetta del suo primo ottomila: il Broad Peak (8.051 m) in Pakistan. Ad oggi, a 38 anni, Alex è stato membro di oltre 30 spedizioni, ha raggiunto la vetta di 11 dei 14 ottomila – le 14 montagne che superano gli 8.000 mt nel mondo – e, nell’ultimo decennio, si è specializzato in spedizioni in alta quota durante il feroce inverno himalayano. Di fatto, è l’unico alpinista a condurre spedizioni invernali ogni anno dal 2011. Nel 2016, insieme al pakistano Ali Sadpara e all’italiano Simone Moro, Alex Txikon ha conseguito la prima ascensione invernale del Nanga Parbat (8.126 m).

Leggi di più qui sul sito www.ferrino.it

Visualizza la traduzione in / This post is also available in English