Sicurezza sul lavoro con il Training Center di Climbing Technology

Sicurezza sul lavoro: Da oltre trent’anni Climbing Technology, l’azienda di Cisano Bergamasco, si occupa di sistemi di sicurezza nel mondo del lavoro e dell’alpinismo e dal 2019 ha aperto un centro di formazione altamente qualificato per lo svolgimento di corsi sul tema sicurezza. Riccardo Losa, direttore generale AluDesign: «Dobbiamo aumentare la cultura della sicurezza sul lavoro e necessariamente questo cambiamento passa per la formazione».

Sicurezza sul lavoro: Da oltre trent’anni Climbing Technology, l’azienda di Cisano Bergamasco, si occupa di sistemi di sicurezza nel mondo del lavoro e dell’alpinismo e dal 2019 ha aperto un centro di formazione altamente qualificato per lo svolgimento di corsi sul tema sicurezza. Riccardo Losa, direttore generale AluDesign: «Dobbiamo aumentare la cultura della sicurezza sul lavoro e necessariamente questo cambiamento passa per la formazione».

Cisano Bergamasco (BG) 01.04.2021 – «Prima ancora della sicurezza viene la formazione sulla sicurezza». Esordisce così Riccardo Losa, direttore generale di AluDesign, quando parla del Training Center che l’azienda ha voluto implementare per fornire un servizio completo alla propria rete distributiva dedicata al brand di proprietà, Climbing Technology. Da tre decenni l’impresa di Cisano Bergamasco si occupa di sistemi di sicurezza nel mondo dell’arrampicata e dell’alpinismo oltre che fornire soluzioni tecniche al comparto della sicurezza sul lavoro, due aree molto affini ma che necessitano di competenze specifiche.
«Abbiamo deciso di investire in un centro dedicato alla formazione perché abbiamo riscontrato una grossa lacuna culturale: usare i dispositivi di sicurezza sul posto di lavoro nella maniera adeguata è sentito più come un obbligo piuttosto che una normale procedura per proteggersi – sottolinea Riccardo Losa – perché se è vero che il mercato ci riconosce come un interlocutore di qualità, dall’altra ci siamo resi conto che questo non era più sufficiente. Per noi era giusto mostrare e insegnare anche la cultura della sicurezza».

UNA STORIA TUTTA ITALIANA
Nata più di 30 anni fa dalla volontà del fondatore Carlo Paglioli di mettersi in proprio nella produzione di moschettoni, componenti per l’arrampicata e dispositivi di sicurezza, l’azienda ad oggi conta 115 dipendenti e vanta un’ampia fetta di mercato all’estero, tanto che il 75% del suo fatturato proviene dall’Europa e dalle Americhe, grazie al brand Climbing Technology.

Una crescita esponenziale basata sulla continua volontà di innovazione: dal reparto di ricerca e sviluppo sono nate soluzioni uniche che hanno fruttato all’azienda una somma complessiva di oltre 20 brevetti internazionali nei dispositivi di protezione individuali per l’utilizzo in tutte le discipline verticali, dai lavori in quota, lavori in fune e di soccorso, all’alpinismo e arrampicata sportiva fino alle vie ferrate e ai parchi avventura.

Sicurezza sul lavoro con il Training Center di Climbing Technology

Sicurezza sul lavoro con il Training Center di Climbing Technology

FORMAZIONE E SICUREZZA VIAGGIANO IN COPPIA
Ed è in questo contesto che nasce il Climbing Technology Training Center, un progetto che punta a guardare oltre rispetto agli asset tradizionali «e che infatti non appartiene al nostro core business, ma che abbiamo voluto implementare perché nel mondo del lavoro non c’è ancora sufficiente attenzione per la sicurezza» sottolinea Losa.

Il centro di formazione si trova a pochi passi dal cuore della produzione di Cisano Bergamasco e offre un servizio a 360 gradi sulla formazione: addestramento all’uso dei dispositivi, revisione DPI anticaduta, corsi di aggiornamento, tenuta dei registri DPI, assistenza nella gestione delle burocrazie. E per fare questo il CT Training Center è in grado di simulare le più svariate situazioni operative: all’interno della struttura sono state riprodotte in maniera realistica le più comuni realtà di lavoro in quota.

OPPORTUNITÀ DI LAVORO
«Abbiamo un calendario di corsi tenuti da formatori altamente qualificati – commenta Franco Bignami responsabile del CT Training Center – e offriamo certificazioni internazionali riconosciute globalmente, che abilitano a lavorare all’estero nel settore dei lavori in fune».

Alla voce “Calendario” della pagina web di Climbing Technology vengono pubblicati i titoli dei corsi in programmazione: «Attualmente proponiamo una agenda con quasi 30 temi di vario livello, in grado di coprire la grande maggioranza degli argomenti legati alla sicurezza sul lavoro» conclude Franco Bignami. In Italia, così come in quasi tutti i paesi in cui il marchio Climbing Technology è presente, le normative nazionali impongono una formazione e un addestramento specifico per il lavoro in quota. «Quando l’acquisizione di certe competenze certificate contribuisce ad arricchire il proprio curriculum e aumenta così le opportunità di lavoro» conclude Riccardo Losa. Fiore all’occhiello del Training Center di CT è l’abilitazione ai corsi per il lavoro in quota e per l’accesso mediante funi secondo lo standard internazionale IRATA (Industrial Rope Access Trade Association); IRATA è un’associazione nata alla fine degli anni Ottanta da alcune aziende del Regno Unito impegnate nell’industria petrolifera offshore, che hanno deciso di definire le tecniche di accesso mediante funi in occasione di manutenzione dei propri impianti. Ora la certificazione IRATA è riconosciuta a livello mondiale come garanzia di competenza tecnica e di sicurezza operativa ed è richiesta come prerequisito per poter accedere a lavori in moltissimi contesti internazionali.

Per maggiori informazioni: www.training.climbingtechnology.com

Il Training Center di Climbing Technology

Il Training Center di Climbing Technology

Il Training Center di Climbing Technology