Da Torino al Delta del Po in Kayak biposto

514 Km in Kayak, 11 giorni di viaggio per una catena umana di raccolta fondi che garantirà l'istruzione per un anno a 15 bambini senegalesi attraverso il contributo e il sostegno della Onlus tornese Renken nata nel 2006 da un gruppo di volontari.

514 Km in Kayak, 11 giorni di viaggio per una catena umana di raccolta fondi che garantirà l’istruzione per un anno a 15 bambini senegalesi attraverso il contributo e il sostegno della Onlus tornese Renken nata nel 2006 da un gruppo di volontari.

Il progetto
Da Torino fino al Delta del Po è l’impresa di Davide Posenato e Giuseppe Masili due amici torinesi che sfideranno se stessi e le acque del grande fiume per un progetto di cooperazione internazionale.

514 Km in Kayak, 11 giorni di viaggio per una catena umana di raccolta fondi che garantirà l’istruzione per un anno a 15 bambini senegalesi attraverso il contributo e il sostegno della Onlus tornese Renken nata nel 2006 da un gruppo di volontari.

50 Km al giorno di pagaiate con partenza il 20 Aprile da San Mauro Torinese (TO) e arrivo a Pila (Porto Tolle – Rovigo) il 1 Maggio per un viaggio che è già molto più di un semplice fare strada.

Obiettivo è raccogliere 4.500 Euro, il costo di un anno di scolarizzazione e di supporto in Senegal. Ad oggi sono stati raccolti 3.500 Euro e confermati 3 sostegni a distanza per 3 bambini!

Durante il percorso Davide e Giuseppe saranno sostenuti e seguiti anche a distanza dai volontari grazie ad localizzatore satellitare che monitorerà in tempo reale attraverso un portale l’intero percorso.

Il sesto giorno la spedizione farà tappa ad Isola Serafini poi a Cremona dove ad accogliere i due torinesi ci saranno gli atleti della AssoPo che accompagneranno a nuoto per un breve tratto i due canoisti.

Un gesto simbolico, ma che esprime la vicinanza e la condivisione che il progetto ispira i tanti che lo condivideranno passo dopo passo.

Ferrino navigherà con i due kayakers lungo le acque del Po per un’avventura outdoor che partirà proprio a Torino, città dove l’azienda Ferrino ha la propria sede e le proprie radici.

Davide e Giuseppe bivaccheranno lungo le rive del fiume allestendo i loro “Campi Base” con attrezzatura e tende Ferrino.

Le parole di Davide Posenato:
Per 11 giorni, noi e il nostro “grande fiume”. Pagaie in mano, occhi alla corrente e cuore ai bimbi del Senegal. Partire per un’avventura del genere è meraviglioso. Ed è magnifico poter contare sulla partecipazione di Ferrino per questa nobile iniziativa. Grazie!”

Approfondimento: Come nasce questa idea?

Sito del progetto: unpoinviaggio.it

Canale Facebook: www.facebook.com/UnPoInViaggio