News: C.A.M.P.

Skialp: weekend di vittorie per gli atleti CAMP

Dopo le tappe di Andorra, Albosaggia e Les Marécottes, la Coppa del Mondo di skialp è arrivata nell’Alpago (Belluno) dove gli atleti CAMP hanno ancora una volta conquistato vittorie e piazzamenti.

Stefano Ghisolfi a Finale libera Dingo

Il 13 febbraio 2016 Stefano Ghisolfi è riuscito a liberare Dingo, linea mitica all’Alveare di Finale Ligure chiodata nel 1992 da Andrea Gallo.

Il fantastico 2015 di Janja Garnbret

Janja Garnbret, la giovanissima climber slovena è balzata prepotentemente alla ribalta mondiale, conquistando tre podi in altrettante gare di Coppa del Mondo senior, vincendo il Melloblocco e chiudendo l’anno in bellezza con una netta affermazione al La Sportiva Legends Only e due 8c flash!

Gli scialpinisti CAMP in visita alla sede di Premana

I più forti scialpinisti in Italia e nel mondo sono tutti targati CAMP: atleti e atlete che nei giorni scorsi hanno visitato l’azienda che produce i loro attrezzi da gara e da allenamento.

CAMP Matik supera a pieni voti il test di Campo Base

Il Matik supera a pieni voti anche il test di Campo Base: la nota rivista spagnola conclude la sua recensione dichiarando esplicitamente che il Matik “è probabilmente il miglior freno automatico sul mercato”.

Tom Ballard sceglie CAMP come partner per le sue imprese

Il team di atleti CAMP cresce con un nuovo fuoriclasse. Tom Ballard, straordinario protagonista del progetto invernale “Starlight and Storm”, ha trovato nella storica azienda di Premana la sua stessa passione e il partner tecnico ideale per le sue imprese. Tom ha già apprezzato le caratteristiche di prodotti come la piccozza X-Dream e il rampone Blade Runner, usati sulle Grandes Jorasses, sul Petit Dru e sull’Eiger, e da oggi gli attrezzi CAMP e CASSIN lo accompagneranno in tutte le sue scalate. E come ogni atleta CAMP, Tom darà il suo contributo allo sviluppo dell’hardware da alpinismo e da arrampicata, mettendo a disposizione tutta la sua esperienza. Dal canto suo C.A.M.P. ha visto in Ballard quel puro e autentico spirito d’avventura, costantemente teso alle sfide più difficili, che ha contraddistinto l’alpinismo di Riccardo Cassin: una leggenda che Tom conosce molto bene avendone ripetuto le vie.